Al mattino un'assenza cerebrale preannuncia un rapido declino:  la porterà in ospedale per un intervento alle coronarie e poi ad una paralisi progressiva. Uscita cinema giovedì 25 ottobre 2012 E senza ricorrere a medici, letti d'ospedale, flebo, cateteri e altri elementi ricattatori, immancabili nella pornografia del dolore oggi dilagante. Premiato a Cannes 2012 con la Palma d'oro, il suo 11° film non è solo il più riuscito, ma il più vario nei toni: tenerezza, ironia, persino umorismo. L’ultima nuova rock è che i Rolling Stones stanno lanciando un nuovo disco. Da tutti i film della storia del cinema, elenco aggiornato di 3065 film prodotti nell'anno 2019. Quando, per caso, per difendere Sally (Emma Roberts), una compagna di scuola bella e di ricca famiglia che sembra affascinata dal comportamento di George - così diverso e indipendente dagli altri - il ragazzo inizia a cambiare, poco alla volta si innamora di Sally. Trama. Ormai poche volte si esce da una sala cinematografica con l'assoluta convinzione che hai visto qualcosa di veramente bello. Ma è soprattutto il padre di lei a non accettare il ragazzo, anche per permettere alla figlia di proseguire l'adolescenza in tranquillità. Tratto da un romanzo di John Green e diretto da Jake Schreier, Città di carta racconta la storia Quentin (Nat Wolff) e Margo (Cara Delevingne), amici dall'infanzia. Save the Last Dance, per la regia di Thomas Carter, fu un grande successo dei primi anni 2000, superando le barriere sociali attraverso il ballo e con delle sequenze spettacolari. “Amour” parla della fine improvvisa di ogni certezza, con il dramma che inevitabilmente bussa alle nostre porte. Camera immobile, a catturare senza interruzione le emozioni che si diapanano sui volti dei suoi straordinari [...] È appassionato di classici, ammira Voltaire, adora il francese e, soprattutto... le donne più mature di lui. Una sera, il concerto: Anne, un'insegnante di pianoforte si gode l'esecuzione a teatro di un suo allievo,  ormai lanciato in una splendida carriera, sarà l'ultima sera. E che riguardano non soltanto i giovani, ma pure chi sta loro accanto. [...] Estate 1983, Lombardia. Cate (Blu Yoshimi) e Ferro (Luigi Fedele) sono due fidanzati adolescenti di Roma. C'est pas toujours facile d'être un ado ! Nel cast anche Jennifer Garner, Jason Bateman, Michael Cera, J.K. Simmons e Allison Janney. Altro film d'amore adolescenziale da vedere: tratto dal romanzo di Nicholas Sparks e diretto da Adam Shankman, I passi dell'amore ha come protagonista Landon Carter (Shane West), scatenato liceale del North Carolina. Non è un film sulla vecchiaia, il disfacimento dei corpi, la morte, ma sulle difficoltà di gestire la sofferenza della persona che più si ama. E' la quotidiana storia della vita, triste quanto si vuole ma del tutto scontata, che procede con un ritmo volutamente cristallizzato nel tempo, ma con un effetto finale melenso melenso. Ha successo anche al liceo e con le ragazze ma, un giorno, dopo uno scherzo andato male, il preside lo obbliga a partecipare ogni fine settimana alle lezioni dei ragazzi con problematiche, ed a fare parte della recita scolastica. Con il passare del tempo, nasce un'amicizia che lega le tre sul filo del rapporto di ciascuna con la propria madre: quella di Mary l'ha lasciata troppo presto; Paulie è stata abbandonata dalla sua, e vorrebbe conoscerla; Victoria, invece, la odia, e prova anche profondo disprezzo. Haneke torna a esplorare i volti oscuri e crudeli dell’esistenza, di una realtà sempre sfuggente e nascosta. Installez l'application Film. Caché, Il nastro bianco e adesso Amour. Glielo rimproverano in tanti, ma è pure la sua grandezza. Tanti decenni dopo confessa di non ricordare più la trama del film, ma di risentire ancora le stesse emozioni di allora. l professore Humbert (James Mason) si innamora di un'adolescente parecchio emancipata, l'affascinante Dolores, detta Lolita (Sue Lyon). Films d'amour. Tutto il male che scaturisce da una malattia degenerativa e dalle conseguenti condizioni [...] Ma Vic deve anche affrontare la crisi del rapporto fra i genitori, François (Claude Brasseur) e Françoise (Brigitte Fossey), i quali si sono vicendevolmente traditi, e imparare a gestire le delusioni tipiche dell'adolescenza. Haneke porta in scena l'amore nella sua forma più pura, lo cala con maestria negli angusti spazi di un attico parigino e lo sublima coi silenzi che riempiono i giorni più duri di due ottuagenari innamorati. Samantha "Sam" Baker (Molly Ringwald) compie sedici anni nell'indifferenza generale della sua famiglia, poiché sono tutti impegnati per i preparativi del matrimonio della sorella maggiore Ginny. Films romantiques 8. Sino alle estreme e tragiche conseguenze, sino all'ultimo respiro di un calvario che urla le tappe dell'eutanasia e del suicidio. Due nomi che hanno fatto la storia del cinema francese e non solo (Trintignant ha fatto anche la nostra), riuniti a Roma per un'occasione speciale qual è la promozione di Amour , il film di Michael Haneke che ha vinto la Palma d'Oro all'ultimo festival di Cannes e si prepara ad uscire nelle sale italiane il 25 ottobre, distribuito dalla Teodora Film. Diretto da Léa Pool e scritto da Judith Thompson, L'altra metà dell'amore racconta la storia di Mary (Mischa Barton), che ha quindici anni e, dopo il nuovo matrimonio del padre, viene inviata in un collegio femminile in Canada. Il film ha ottenuto 5 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Cannes, ha vinto un premio ai David di Donatello, ha vinto un premio ai Golden Globes, 4 candidature e vinto 2 BAFTA, ha vinto 4 European Film Awards, 10 candidature e vinto 5 Cesar, 2 candidature e vinto un premio ai Critics Choice Award, In Italia al Box Office Amour ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 992 mila euro e 187 mila euro nel primo weekend. Vai alla recensione ». durata 127 minuti. Si innamorano e condividono i loro problemi familiari, ma le difficoltà che soprattutto Sutter non riesce a superare metteranno in grave crisi il loro rapporto. La sua sorellastra Kathryn Merteuil (Sarah Michelle Gellar), studentessa attenta, molto religiosa e ancora vergine, sta nel frattempo parlando con una donna d'alta borghesia, la signora Caldwell, con la quale concorda di diventare la guida della giovane figlia Cecile (Selma Blair). Andiamo a vedere quali sono i migliori film d'amore adolescenziali, romantici e sentimentali: da Romeo e Giulietta a Chiamami col tuo nome, ecco quelli da sempre protagonisti al cinema. E così lo stile rigoroso, l'etica d'acciao di Michael Haneke, regista austriaco più per cinefili che da grande pubblico (per fortuna!?) Vicini agli esami di maturità ma con il compito di dover affrontare una gravidanza inattesa, in questo periodo dovranno mettere in discussione tutte le loro certezze, mettendo in subbuglio le famiglie e ridiscutendo quali siano le cose che contano nella vita, diventando, forse, anche più responsabili. Dopo Hiroshima mon amour (1959) di Resnais, la Riva ha fatto solo 14 film, l'ultimo dei quali nel 2008 in una piccola parte. Sia Oliver che lo stesso Elio sanno che il loro amore è destinato a durare il tempo di un'estate che scorre via veloce nella tranquillità della campagna lombarda (e non della riviera ligure, come nel romanzo di Aciman), dove la purezza delle acque nelle quali i protagonisti si immergono per rinfrescarsi è la stessa dei sentimenti che affiorano. E diretto e frontale è pure lo sguardo di Haneke, che 'infartuando' la sua protagonista introduce nella sua vita un senso di precarietà e un destino cinico, che non si accontenta di farti invecchiare, soffrire e morire, prima della tua dipartita si porta via i tuoi amici, quelli che amavi, quelli che conoscevi, quelli che frequentavi, costringendoti all'ennesimo funerale. Vai alla recensione », LA RESPONSABILITA’ DI AMARE Propone così una sfida a Sebastian: fargli portare a letto Cecile per vendicarsi del suo ex (che si è innamorato della giovane), prima trasformando completamente quest'ultimo. Liste de 46 films par Echoes_. Con la sua ultima pellicola, "Amour", che ha vinto la Palma d'Oro all'ultimo Festival di Cannes, lo conferma nuovamente. Se Roland Barthes ha trovato parole per tutti i gradi dell'amore ("Frammenti di un discorso amoroso"), il cinema ci ha donato tutte le immagini di quell'amore. La storia d'amore più tormentata di sempre tra il sedicenne Romeo e la quattordicenne Giulietta è l'amore adolescenziale per antonomasia. Drammatico al limite del sopportabile per la sua normalità senza orpelli, ma anche discreto nel presentare una realtà terribile e a volte sensibilissimo. La morte ultimo tabù rimasto rivive nell' opera di Haneke in una visione agghiacciante del reale, perchè il reale è tremendamente "anti-filmico", perchè il reale per lo più non abbisogna di una visione edulcorata e sentimentale e perchè il reale oggi non appassiona nessuno, se non stuzzica bassi istinti, poesia smielata o adrenalina spinta. Per me è cinema ASSOLUTO, amore allo stato puro. Sempre in concorso un'altra produzione francese antiromantica, altrettanto densa e impressionante, estrema e «fuori schema», l'evoluzione drammatica della simbiosi sentimentale tra due persone di cultura, devastata dalla gravissima malattia di una di loro e dall'indifferenza del mondo (qualche vago collegamento si può tracciare con il successo commerciale francese dell'anno, la commedia Intoccabili [...] . Un film L'invio non è andato a buon fine. Michael Haneke con “ AMOUR” ci ha regalato davvero un film straordinario, nel senso che non credo sia mai stato fatto niente di simile, né nel modo né nel contenuto e difficilmente si può trovarne un altro che gli si possa accostare per merito data la sua ineguagliabile bellezza. Vedere il film solo ben preparati, coscienti della trama, dell'argomento e dell'effetto che questa opera può avere Simon Spier (Nick Robinson) ha una vita regolare, una bella famiglia e tanti amici, ma custodisce un segreto molto importante, poiché nessuno sa che è gay. Vai alla recensione », Film straordinario che paradossalmente credo non dovrebbe arrivare al grande pubblico. Sicilia, durante la Seconda Guerra Mondiale. Ottimi film, ben girati, ben recitati, ottimamente scritti. Enjoy the videos and music you love, upload original content, and share it all with friends, family, and the world on YouTube. Spinto dal fatto che il film è di Michael Hanake - non mi aveva mai deluso, finora - mi sono recato al cinema pieno di belle speranze, anche tenendo conto della Palma D'Oro. In un elegante appartamento parigino vivono Georges (J.L.Trintignant) e Anne (E. Riva), ultraottantenni, musicisti pianisti,una figlia pianista,forse anche una nipote sta per seguire le tradizioni di famiglia. Sul set del "Sorpasso" di Dino Risi arrivò per caso. Haneke racconta un amore senile proseguendo la sua critica a una struttura sociale ipocrita. Dotati di pochi ma essenziali oggetti, Suzy e Sam si inoltrano nell'isola per vivere la loro avventura... Scritto e diretto Wes Anderson (che ha collaborato con Roman Coppola per la sceneggiatura), Moonrise Kingdom non è solamente uno dei film d'amore adolescenziali da vedere ma anche senza dubbio una delle opere più ricercate dell'autore statunitense che conferma, ancora una volta, come egli sia tra le figure di maggior rilievo del panorama internazionale. Un giorno, arriva un ragazzo americano prossimo alla laurea, l'affascinante Oliver (Armie Hammer), il quale rinnova la tradizione per la quale ogni estate Mr. Perlman ospiti per qualche tempo uno studente al fine di aiutarlo nel completamento del percorso universitario. Qui c'è qualcosa che, in un certo senso, gli sfugge: la bravura dei 2 protagonisti. Assistere alla visione di “ AMOUR” è un’esperienza che ci entra dentro quasi ci fosse [...] I loro corpi, che hanno condiviso e abitato i 'colori' di Kieslowski, si arrendono in Amour a ogni sofferenza e al più irrevocabile declino in un crescendo di convalescenze e (ri)cadute. Adèle (Adèle Exarchopoulos) è una quindicenne piena di vita e desideri. Vai alla recensione », Film impressionante, non risparmia nulla del dolore di entrambi i coniugi e dell'amore reciproco. Il film Amour di Michael Haneke è disponibile gratuitamente in streaming con evento unico su MYMOVIESLIVE! Vai alla recensione », Eutanasia e pedofilia: sotto una tempesta di vento e pioggia compatibile con la fotografia fosca di Michael Haneke e Thomas Vinterberg, qui non ci si fa mancare niente. Spetterà a Georges accompagnarla al loro 'ultimo concerto'. Il capolavoro teatrale di William Shakespeare, composto tra il 1594 e il 1596, ha conosciuto numerosissime trasposizioni cinematografiche, ma quella firmata da Franco Zeffirelli nel 1968 è probabilmente la più accurata e sfarzosa. Non risparmia niente Haneke allo spettatore, accomodato in sala nell'incipit del film e risvegliato nel progredire dell'affezione dalle "cose ovvie, altrimenti indiscusse". Selezione delle preferenze relative ai cookie. NO, UNA STORIA D'AMORE, AMOUR, LA VITA FINISCE NEL DOLORE: FILM SPIETATO SUL, IN 14 FILM IL VENTAGLIO INFINITO DELLE EMOZIONI, CANNES 65, A GARRONE IL GRAN PREMIO DELLA GIURIA, CANNES 65, L'AMORE SECONDO MICHAEL HANEKE, Un film sulla morte? E, quando conosce e si innamora, ricambiata, di Cameron James (Joseph Gordon-Levitt) non sembra trovare una via d'uscita, poiché il padre ha imposto che debba essere prima Kat a trovare un ragazzo. Vai alla recensione », “Amour” è l’ultimo film di Michael Haneke,un'opera atipica rispetto ai consueti standard tematici di Haneke. Con una protagonista strepitosa, Ellen Page, e la sceneggiatura della blogger Diablo Cody, premiata con l'Oscar (tra le quattro candidature complessive). Kat, la maggiore delle due, sembra farsene una ragione, ma Bianca ha un carattere profondamente differente. © 2020 NetAddiction Srl P.iva: 01206540559 – Sede Legale: Via A.M. Angelini, 12 - 05100 Terni Capitale sociale: Euro 119.000 – Iscrizione al Registro delle Imprese di Terni n.01206540559. Dal romanzo di Vladimir Vladimirovič Nabokov, che scrisse anche la sceneggiatura dell'adattamento, Lolita fu il sesto lungometraggio di Stanley Kubrick, il quale trattò ulteriormente il lavoro dello scrittore, traendo l'essenziale per la trasposizione cinematografica. Intanto porta la firma dell'austriaco Michael Haneke, autore degli acclamati Niente da nascondere e Il nastro bianco e reputato maestro della scena cinematografica internazionale. Una coppia di buona borghesia intellettuale, insegnanti di musica e scopritori di talenti, una mattina, durante la colazione, vede sconvolta la propria sicurezza: lei si estranea, perde contatto con la realtà, poi si riprende, ma non ricorda. Films d'action 4. Avec A deux mètres de toi, Nos étoiles contraires, etc.   Amour, film (2012) diretto da Michael Haneke con Jean-Luis Trintignant, Emma-nuelle Riva, Isabelle Huppert, William Shimell, Rita Blanco, Laurent Capelluto, fotografia di Darius khondji, scenografia di Jean-Vincent Puzos, costumi di Céline Colobert Non è una storia d’amore bensì d’Amore, l’amour del titolo è l’amore supremo, assoluto, [...] Michael Haneke è indubbiamente un maestro del cinema; può piacere o disturbare, ma è bravissimo. Amour - Un film di Michael Haneke. Inoltre, presentato in corcorso alla 65ª edizione del Festival di Cannes, ha vinto la Palma d'oro Trama. Film romantici su Netflix: La ragazza della canzone. One can only hope he drags plan cul pour ado a bunch of … Una cerimonia funebre quasi sempre artificiosa e balzana come quella che Georges racconta ad Anne, esorcizzando la morte e ingaggiando con l'oblio uno scontro penoso. Lo stesso punto incluso nel titolo di un film d'animazione giapponese molto particolare, scritto e diretto da Makoto Shinkai. Il cinema di Micheal Haneke è sempre stato un cinema crudele, spietato, talvolta sadico (come non pensare al bellissimo "Funny Games"? Che cos'è la vecchiaia e come si incrociano in questa fase della nostra vita, amore e morte? Films d'horreur en français 5. Il 2012 è l'anno di Amour. Vai alla recensione ». Sign up for Facebook today to discover local businesses near you. L'argomento del film poi - ovvero il dramma di un uomo che si risolve a porre fine alle sofferenze [...] Affiatamento, comprensione,affetto, amore. Sono andato al cinema a vedere “Amour”, questo film francese di cui non ho voluto alcuna anticipazione: sapevo soltanto che avesse vinto la Palma d’Oro al Festival di Cannes. Vai alla recensione », In un famoso quanto “sempreverde” film degli anni Quaranta, Citizen Kane (Quarto Potere),uno dei personaggi coinvolti nell’intervista del giornalista sul magnate della carta stampata Kane, appunto, affermava che “la vecchiaia era l’unico male che non ci si può illudere di poter curare”. È innanzitutto un film vero, fin nei dettagli: le azioni imperfette, come il taglio dei fiori, le dimenticanze, come l'acqua lasciata scorrere - quest'acqua, rumore bianco e commento eracliteo. Amour non è un film triste, a meno che non si reputi che l'amore, e la vita, lo siano. Questa volta non c'è niente da nascondere e l'etica raggelante dell'autore austriaco prevede una via d'uscita dopo aver scavato con le unghie nel dramma sostanziale dell'essere umano, dopo aver centrato la corporeità dell'esperienza della vita. Genere Drammatico, Vai alla recensione », Michael Haneke è un maestro quando si tratta di dirigere opere che indagano i più profondi rapporti psicologici umani, che passano da quelli più problematici e perversi (“La pianista”) a quelli più romantici di quest'ultimo, “Amour”.